2. Preparazione dell’ambiente

Una volta installato ROR possiamo procedere con la preparazione dell’ambiente di lavoro;
A questo punto si potrà lanciare il server di RoR sul progetto predecedentemente generato, per cui ci sposteremo da terminale sulla relativa cartella e poi digiteremo il comando rails server per l’inzializzazione:

C:\>cd Ruby193\project\my_app
C:\Ruby193\project\my_app>rails server
=> Booting WEBrick
=> Rails 3.2.3 application starting in development on http://0.0.0.0:3000
=> Call with -d to detach
=> Ctrl-C to shutdown server
[2012-04-19 12:20:10] INFO  WEBrick 1.3.1
[2012-04-19 12:20:10] INFO  ruby 1.9.3 (2012-02-16) [i386-mingw32]
[2012-04-19 12:20:10] INFO  WEBrick::HTTPServer#start: pid=2836 port=3000

Il sistema reagirà all’istruzione attivando “WEBrick”, che è la libreria di Ruby che mette a disposizione un servizio HTTP Web server per le applicazioni.
Inoltre attiverà una “porta d’ascolto” per le chiamate provenienti dal client, questa sarà di default la “3000” e funzionerà esattamente come quella utilizzata da altri Web server (si pensi per esempio ad Apache) generalmente in “attesa” delle richieste sulla porta “8080”.
È possibile fermare il server in qualsiasi momento mediante la combinazione di tasti [Ctrl]+[C] Adesso che il servizio è attivo, è possibile avviare il nostro browser preferito e digitare nella barra degli indirizzi la seguente URL:

http://localhost:3000

A questo punto dovreste vedere una pagina simile a questa:

 

Tothebit

About Tothebit

Tothebit