Mega vs Dropbox

Da una parte abbiamo Kim Dotcom, una leggenda, famoso per Megavideo e Megaupload (chiusi per una grana giudiziaria legata alla violazione del copyrighy)  e creatore del nuovo servizio cluod Mega, dall’altra abbiamo Dropbox famosa per….non ricordo.

An si ora ricordo, è famosa per aver inventato uno dei primi sistemi di cloud e condivisione di documenti che si conosca.

Vediamo in breve pregi e difetti:

Dropbox 

Pro:
-ti fornisce 2 gb di spazio gratis
-è dotato di client per tutte le piattaforme
-un pò più comodo e facile da usare (non ha rogne di permessi e i file sono recuperabili più facilmente) anche usando solamente il browser
-con qualche numero si possono aggiungere un paio di gb in più
Contro:
-non ci sono permessi, ogniuno può fare quello che vuole una volta che gli hai condiviso la cartella,questo significa che può invitare altri suoi amici,ricondividere a sua volta i file che gli hai condiviso e può incasinarti la tua cartella a piacimento
-se uno ha il client, si deve scaricare tutti i file e sincronizzare ogni volta tutti i file di tutte le cartelle a meno che non sia capare di fare selective sync ( con tutti i problemi e gli errori correlati)

Mega

Pro:
-ti da 50 gb gratis
-non ha client
-al momento c’è un’app android e un’estensione chrome per far girare in locale il codice javascript
-è abbastanza semplice da usare e ha la possibilità di aggiungere i permessi ai file
Contro:
-il lettura/scrittura si possono solo caricare i file, ma non spostarli (si creano duplicati!) o cancellarli per cui qualche admin dovrà passare a pulire se qualcuno fa casino a caricare i file
-in lettura si legge e basta, quindi non si rischia di incasinare le cartelle
– è un po’ meno intuitivo nell’utilizzo
-il client per iOS è in fase di sviluppo e non è ancora pronto

Curiosità:

A seguito dei problemi giudiziari Kim Dotcom ha progettato Mega per non incappare nella violazione dei copyright: basti pensare che il dominio è mega.co.nz, giusto per proteggersi da una buona dose di legislazione USA.
Mega funziona più o meno come il vecchio Megaupload. Dopo l’iscrizione si sceglie se mantenere un account free con 50 GB di spazio gratuito oppure se pagare e avere l’account premium.

Considerando gli scandali datagate che sono successi a Luglio, probabilmente è meglio non affidarsi a servizi cloud offerti da Gmail, iCloud e Skype come consigliato anche nei tweet di Dotcom del 16 febbraio.

Da alcune indiscrezioni è stato reso noto inoltre che Mega presto sarà fornito di un servizio di posta elettronica, chat, vocale, video e mobile segiuranno Megabox e Megamovie.

Le chiavi pubbliche e private per la pubblicazione dei file su Mega sono cripate a 2048 bit. 

Mega offre inoltre account premium di 3 tipi:

Pro I con 500GB di spazio a 9,99 euro/mese;

 Pro II con 2TB di spazio a 19,99 euro/mese oppure;

Pro III con 4TB di spazio a 29,99 euro/mese;

Tothebit

About Tothebit

Tothebit