RVM

rvmOggi vediamo come gestire le varie versioni di rails e poter lavorare su molti progetti con versioni di rails diverse.
Rvm (Ruby Version Manager) è proprio il programma che fa al caso nostro, non dovrete più combattere con versioni incompatibili e con gemme che non funzionano, ma diventerà tutto più semplice e funzionale.
Se avete moltissimi progetti diversi a breve non potrete più farne a meno.
Per prima cosa prima di iniziare diamo un bel:

sudo apt-get update

Assicurandoci così che tutto sia a posto.
Poi installiamo curl in modo da poter scaricare l’ultima versione di rvm:

sudo apt-get install curl git-core

Per installare RVM diamo:

\curl -L https://get.rvm.io | bash -s stable

Dopo che si è installato, caricare RVM. Potrebbe essere necessario prima di uscire dalla sessione di shell e avviare una nuova.

source ~/.rvm/scripts/rvm

Per lavorare, RVM ha alcune dipendenze che devono essere installate. Per installarli automaticamente:

rvm requirements

A questo punto l’installazione di rvm è terminata, se vogliamo procedere all’installazione dell’ultima versione di ruby possiamo fare:

rvm install ruby

E poi

rvm use ruby --default

per renderlo predefinito.
Il prossimo passo assicura che abbiamo tutti i componenti di Ruby on Rails richiesti. Possiamo continuare ad usare RVM per installare le gemme, digitare questa riga nel terminale.

 rvm rubygems current

Come ultimo step possiamo procedere anche ad installare rails con il seguente comando:

gem install rails

A questo punto abbiamo tutto quello che ci serve, se vogliamo vedere tutte le versioni installate diamo:

rvm list known
Tothebit

About Tothebit

Tothebit