Gli errori più comuni su WordPress

wordpress-errori-comuniUtilizzato per la creazione di blog e siti web, WordPress, in breve, tempo, è diventato una realtà di innegabile successo nel mondo delle nuove tecnologie. Grazie alla sua versatilità ed all’interfaccia intuitiva, proprio WordPress, infatti, ha saputo soddisfare a pieno le esigenze degli utenti. Nonostante la sua particolare facilità di utilizzo, anche WordPress, però, necessità di un background di conoscenze tale da evitare di compiere alcuni tra gli errori più comuni che, seppur banali, nel tempo potrebbero trasformarsi in veri e propri problemi.

La prima e più importante regola da tenere bene a mente quando si è alle prese con WordPress è quella di fare particolare attenzione a username e password: molto spesso, infatti, tali credenziali rischiano di essere facilmente individuabili. A tale proposito, pertanto, per creare le proprie password è opportuno ricorrere a generatori capaci di fornire un codice segreto a prova di hacker.

Altro accorgimento di cui tener conto per evitare eventuali attacchi da parte degli hacker riguarda il prefisso di default delle tabelle: per evitare manomissioni del blog, è opportuno modificare tale prefisso al momento dell’installazione di WordPress. Pur essendo modificabile anche in un secondo momento, è consigliabile modificare tale prefisso già al momento dell’installazione per evitare di dover ricorrere, in seguito, a procedure decisamente complesse.

Uno tra gli errori più comuni compiuti durante l’utilizzo di WordPress riguarda, inoltre, il fatto che, molto spesso, gli utenti decidono di non effettuare il backup sia del sito web che del database. Omettendo di effettuare tale procedura, infatti, è impossibile per il sistema ripristinare i file originali per correggere eventuali errori.

Di altra natura è, poi, l’errore causato dall’inserimento di troppe categorie all’interno del proprio blog. Nonostante il fatto che tale errore non comprometta in alcun modo la sicurezza del blog, di sicuro è causa di una difficile navigazione del blog.

Altro errore è quello di non rimuovere i plug-in pur essendo disattivati. Nonostante non siano particolarmente dannosi, tali plug-in comportano non poca confusione a livello di programmazione che, nel tempo, potrebbe essere causa di difficoltà. In merito ai plug-in è anche opportuno che, dopo ogni aggiornamento, si verifichi che il blog non contenga errori.

Errore da evitare è, poi, quello dovuto alla cattiva abitudine di accettare commenti spam. A riguardo, infatti, è necessario evitare di approvare tali commenti finalizzati solo a promuovere link ed è consigliabile installare plug-in in grado di bloccare la pubblicazione degli stessi.

Anche cambiare le URL senza alcun criterio rischia di compromettere il posizionamento del blog e/o del sito web e, pertanto, è uno degli errori che devono essere evitati. Il file “Index_php”, infine, deve rimanere immutato al fine di garantire un completo funzionamento del blog e/o del sito e, per evitare eventuali attacchi da parte di hacker, è utile eliminare i file readme.

Susanna Matteini

About Susanna Matteini

Susanna Matteini
è una writer freelance e collabora con diversi siti. Ha una laurea in tasca, quella specialistica in Comunicazione d'impresa e la sua tesi - discussa all'Università degli Studi di Roma ”La Sapienza”- è stata “micromaketing e programmi fedeltà