Motore di ricerca per app, il nuovo test di Facebook

AppmotorericercaNuova funzionalità all’attivo di uno dei social network più popolari ed utilizzati. Nell’ultimo periodo, infatti, Facebook sta sperimentando un vero e proprio motore di ricerca compatibile per l’app utilizzata con i dispositivi mobili. Non sarà sfuggito all’attenzione dei fortunati ai quali è stata offerta la possibilità di testare tale funzionalità che, accedendo al proprio profilo da un dispositivo mobile, oltre alle opzioni per aggiungere fotografie e/o registrarsi in un luogo è apparsa l’opzione con cui poter aggiungere un link. Utilizzando tale opzione, sarà possibile inserire una parola chiave e visualizzare tutti i contenuti presenti nella piattaforma in cui compare la medesima parola. È implicito, poi, che i risultati della ricerca possano essere condivisi dagli utenti sulla bacheca personale.

Da quanto si apprende, i risultati ottenuti dalla ricerca sembrano seguire un ordine meritocratico in base al quale i contenuti più condivisi appaiono in alto rispetto agli altri. Tale ordine viene stabilito sulla base di un algoritmo che, dipendentemente dal numero delle condivisioni di un link, ne deduce l’importanza, l’appetibilità oltre che l’attendibilità e ne decide il posizionamento. Quello di Facebook, dunque, sembra essere un concreto tentativo di permettere ai propri utenti di non lasciare l’applicazione neanche per cercare contenuti. Se, infatti, fino a poco tempo fa, per cercare contenuti di qualunque genere era necessario chiudere l’applicazione e visitare uno dei vari motori di ricerca presenti nel web, adesso tutto sembra semplificarsi drasticamente.

Per adesso, però, non è possibile conoscere la data effettiva della fruibilità di tale funzionalità da parte della totalità degli utenti e, soprattutto, se si tratta di un progetto concreto o se, invece, è solo uno delle varie sessioni di sperimentazione messe in atto per capire quali possano essere le effettive potenzialità di tale social network. Ciò che è sicuro è, invece, l’intento da parte di Mark Zuckerberg di stabilirsi in una posizione di concorrenza nei confronti di Google che, nel caso in cui tale funzionalità venisse resa disponibile a tutti gli utenti, vedrebbe le sue visite quotidiane decisamente diminuire a favore del motore di ricerca presente sulla app di Facebook.

Il progetto di Mark Zuckerberg, pertanto, è chiaro: permettere agli utenti di fruire in maniera semplice e veloce anche dei link in modo tale da arricchire il social network di una funzionalità che consente di visualizzare contenuti editoriali tramite l’utilizzo della app per dispositivi mobili. Dubbia è, infine, l’intenzione di aggiungere tale funzionalità anche alla versione web di Facebook. A tale proposito, infatti, è opportuno tenere presente che, se condividere link tramite l’app per dispositivi mobili potrebbe risultare non poco difficoltoso, è decisamente facile ed immediato farlo tramite la versione web del social network e, dunque, sembra non essere necessario nè, tanto meno, immediato l’utilizzo di tale innovativa funzionalità anche per tutti coloro che utilizzano Facebook dal proprio PC.

Susanna Matteini

About Susanna Matteini

Susanna Matteini
è una writer freelance e collabora con diversi siti. Ha una laurea in tasca, quella specialistica in Comunicazione d'impresa e la sua tesi - discussa all'Università degli Studi di Roma ”La Sapienza”- è stata “micromaketing e programmi fedeltà