Android One, lo smartphone low cost by Google

mobile-phone-791644_640Google ha creato uno smartphone dal prezzo accessibile a tutti. Questo nuovo prodotto si chiama Android One e si presenta sul mercato con un prezzo davvero basso: può infatti variare dai 28 ai 42 euro.

– Android One: le origini del progetto.
Il progetto Android One fu messo i piedi da Google già un anno fa. l’obiettivo era quello di mettere a disposizione dei consumatori uno smartphone dal prezzo basse, ma che presentasse caratteristiche comunque importanti. In particolare l’Android One prevedeva una fotocamera da 5 megapixel, uno schermo da quattro pollici e una ram da un gigabyte. Dopo un anno è ormai prossima la messa a disposizione di questo prodotto. Il prezzo di vendita dovrebbe oscillare dai 28 ai 42 euro, tuttavia il prodotto non verrà mai messo in vendita in Occidente, visto che sarà destinato solo ai paesi in via di sviluppo.

– L’Android One non sarà venduto in Occidente.
La decisione è stata presa da Google, perché mettere sul mercato occidentale un prodotto ad un prezzo così basso potrebbe portare ad una crisi di mercato. Inoltre l’obiettivo principale è dare soprattutto la possibilità a quei cittadini del mondo che non vivono in uno stato economico agiato. Tra i paesi dove sarà messo in commercio l’Android One ci sarà sicuramente l’India. Questo paese attrae l’attenzione sempre crescente delle più grandi aziende mondiali perchè presenta oltre un miliardo di abitanti. Oltre all’Android One Goggle potrebbe introdurre una nuova tecnologia per quel paese, ossia Maps e Youtube in versione offline, visto che li è quasi inesistente la banda larga. Ma perché Google tiene tanto a mettere le radici in india? Ecco una serie di motivi.

– I motivi che spingono Google ad affermarsi nei paesi in via di sviluppo, in particolare in india.
Google lavora da oltre uj anno al progetto Android One perché ha ottimi motivi chela portano a voler intensificare la sua presenza nei paesi in via si sviluppo. Si tratta infatti di che presentano una popolazione molto vasta, quindi un numero di potenziali clienti incredibile, che può rappresentare la fortuna di questa azienda. Il diffondersi, nel corso degli anni, delle tecnologie come la banda larga, potrebbe portare ad un aumento esponenziale della domanda di prodotti come gli smartphone e affermarsi adesso vorrebbe dire avere un’incredibiel vantaggio rispetto alla concorrenza. Anche per questo Google è disposta a vendere smarthphone ad una cifra che in Occidente sarebbero ridicole: questo infatti permetterebbe a diverse persone di quei paesi di acquistare questo prodotto si potrebbe creare un rapporto di fidelizzazione tra loro e Google, rapporto che con il passare degli anni potrebbe diffondersi a dismisura. Come visto in precedenza infatti, solo l’India presenta un numero di clienti potenziali che può cambiare le prospettive di guadagno della casa informatica. Oltre al mercato indiano, si vuole provare a intensificare la propria presenza nei mercati cinesi e giapponesi, inoltre in quella zona geografica sono realtà come Indonesia e Singapore che presentano condizioni economiche migliori e quindi si può trovare una platea di clienti molto interessante.

 

 

Susanna Matteini

About Susanna Matteini

Susanna Matteini
è una writer freelance e collabora con diversi siti. Ha una laurea in tasca, quella specialistica in Comunicazione d'impresa e la sua tesi - discussa all'Università degli Studi di Roma ”La Sapienza”- è stata “micromaketing e programmi fedeltà